image

Con il termine “cittadinanza” si vuole indicare la capacità di sentirsi cittadini attivi che esercitano diritti inviolabili e rispettano i doveri inderogabili della società di cui fanno parte ad ogni livello, da quello familiare a quello scolastico, da quello regionale a quello nazionale, da quello europeo a quello mondiale, nella vita quotidiana, nello studio e nel mondo del lavoro (Legge n. 169 del 30 ottobre 2008).

L’istituzione scolastica, nel coinvolgere tutti gli studenti nelle attività curriculari di educazione stradale nonché nei progetti scolastici, territoriali e/o nazionali specifici per le tematiche della sicurezza stradale, dovrà considerare l’opportunità di assolvere alle richieste del Decreto Legislativo 15 gennaio 2002, n. 9 “Disposizioni integrative e correttive del nuovo codice della strada, norma dell'articolo 1, comma 1, della legge 22 marzo 2001, n. 85” e sue successive integrazioni e modifiche, per il rilascio del Certificato di Idoneità alla Guida del ciclomotore, con l’organizzazione di corsi specifici di preparazione a norma del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pubblicato il 23 marzo 2011.

Si ricorda, inoltre, che le Indicazioni Nazionali, per il primo biennio della scuola secondaria superiore inseriscono nell’ambito delle Scienze Motorie, tra gli obiettivi specifici di apprendimento, Salute, Benessere, Sicurezza e Prevenzione nei vari ambiti, compreso quello stradale.

Al fine di esercitare la cittadinanza attiva la scuola deve:

 

  • rilanciare l’educazione alla cittadinanza attraverso il curricolo disciplinare;
  • individuare i contenuti essenziali e le strategie metodologico-organizzative per rendere concreto e operativo tale insegnamento;
  • utilizzare percorsi didattici attivi e funzionali alla riflessione su tali temi, anche attraverso la sperimentazione in prima persona, e al collegamento tra quanto discusso in classe e quanto vissuto nella propria esperienza personale;
  • promuovere e incentivare le modalità di insegnamento di peer education, per sostenere i rapporti virtuosi tra pari;
  • attivare forme idonee di collaborazione con soggetti diversi (famiglie, istituzioni locali, agenzie culturali e educative);
  • valutare e validare il modello di insegnamento sperimentato, in modo da renderlo fruibile alle altre istituzioni scolastiche.

 

All’interno di “Cittadinanza e Costituzione” s’individuano percorsi specifici per ordine e grado d’istruzione: Nella Scuola dell’infanzia, occorrerà trasmettere le conoscenze e le abilità specifiche sul concetto di famiglia, di scuola e di gruppo come comunità di vita ed i modi corretti di agire con i compagni, i genitori, gli insegnanti e gli altri adulti.

Nella Scuola primaria, occorrerà trasmettere le prime nozioni sulla Costituzione ed in particolare sui diritti fondamentali dell’uomo e sul significato delle formazioni sociali; l’importanza della tutela del paesaggio, dell’educazione stradale, della salvaguardia della salute e della multiculturalità.

Nella Scuola secondaria di primo grado, occorrerà fornire un approfondimento del dettato costituzionale in tutti i suoi aspetti: i diritti e i doveri del cittadino e del lavoratore (soprattutto in rapporto alla salute propria e altrui, alla sicurezza stradale e alla libertà di manifestazione del pensiero); nonché lo studio del diritto internazionale in materia di diritti umani e delle istituzioni europee. Nella Scuola secondaria di secondo grado, occorrerà fornire un approfondimento dello studio della Costituzione anche mediante la riflessione su problematiche attuali; inoltre, la messa in pratica della cittadinanza agita anche attraverso la promozione del volontariato, del rispetto e della tutela dell’ambiente quale bene comune, del fair play e dei valori positivi insiti nello sport e nelle competizioni di qualsiasi tipo, dell’educazione alla salute come assunzione del rispetto di se stessi e degli altri e dell’educazione stradale come momento di prevenzione e di riconoscimento della responsabilità nelle proprie scelte e nelle proprie azioni.


Ultimi temi

No Article Available

Collaborazioni